• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Giovedì 14 Dic 2017
modulo-azienda-multifunzion modulo-azienda-multifunzion modulo-azienda-multifunzion

Home AZIENDA AGRICOLA BIOLOGICA Asineria
Asineria PDF Stampa E-mail

Raggiungibile con un breve percorso che dalle strutture aziendali attraversa la borgata di Vallato e sale al sentiero-natura, l’Asineria è l’area faunistica predisposta per l’accoglienza degli asini e per l’avvicinamento a questi splendidi animali.





L'asino è un animale intelligente, empatico, affettuoso, paziente, che ricerca il contatto fisico e sa “stare” in relazione con bambini, anziani, persone con diritti speciali.
La passione per questi buffi equini un po’ paffuti e sornioni è stata un amore a prima vista, un tuffo nella memoria montana dei Sibillini ed anche nella nostra storia familiare che racconta di nonni e bisnonni montanari-boscaioli e pastori dei Sibillini, nell’area a sud tra la Valle dell’Ambro e quella del fiume Tenna. L’asino portava il letame, il carbone, la legna, la calce, le mele, le patate, il fieno, i sacchi di grano e di farina; percorreva sentieri inaccessibili ai cavalli con passo paziente ed ostinato, era accanto all’uomo dei Sibillini nell’addomesticare la natura selvaggia, non solo dal punto di vista pratico-lavorativo ma anche simbolico quando, ad esempio, a Maggio, mese d’eccellenza per la riproduzione degli asini, si rinunciava anche ai matrimoni. Ogni famiglia del borgo di Vallato, fino agli anni 50’ aveva almeno un asino, che abitava le stalle, le piazzette e le aie, i boschi anche di notte ed i prati-pascoli della Comunanza agraria di Rocca e Vallato. Dopo un periodo di completa assenza, gli asini sono tornati nel 2003 a riabitare questi luoghi, a suscitare le memorie dei più anziani, a ripercorrere antiche mulattiere, a far sentire il loro raglio nella vallata di San Liberato e a far rivivere oggetti della cultura materiale come basti, finimenti e retacchi.

Speciali percorsi della lentezza, anche someggiati (con l’asinello che trasporta il bagaglio), accompagnano oggi gli ospiti alla scoperta di inediti paesaggi in viaggio, a passo d’asino, tra le vie del borgo, le vecchie stalle, le case degli anziani, ma anche tra gli antichi orti, i sentieri della preghiera, dell’esbosco, della fienagione e del pascolo.

Alcune esperienze classificate come Attività assistite con gli animali (AAA) prevedono interventi di tipo educativo, ricreativo e/o assistenziale condotte da professionisti (operatori di attività ricreativa con asini) finalizzati al miglioramento della qualità della vita di alcune categorie di persone “vulnerabili” o esperienze di avvicinamento e di conoscenza del mondo dell’animale in tutti i suoi aspetti (Educazione assistita con gli animali – EAA- rivolta a gruppi di scuole).

Altre attività, proposte solo nel contesto di progetti specifici seguiti dalla figura di un terapista (medico, psicologo o psicoterapeuta), sono le Terapie effettuate con l’ausilio degli animali (TAA), generalmente rivolte a singoli pazienti. Esse sono interventi terapeutici complementari ad altri percorsi (“co-terapie o terapie dolci”) finalizzati a migliorare le condizioni di salute psico-fisiche di un paziente e accompagnati da un preciso protocollo di individuazione degli obiettivi di salute, di gestione multidisciplinare, di documentazione e di valutazione degli esiti dell’intervento.
 

Newsletter

Iscrivendoti alla Newsletter della Quercia della Memoria riceverai periodicamente notizie sulle attività, le iniziative i programmi educativi.

loghi_footer

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per avere più informazioni sui cookie accedi alla sezione Per saperne di più.

Per proseguire: .

EU Cookie Directive Module Information