• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Mercoledì 23 Ago 2017
modulo-azienda-multifunzion modulo-azienda-multifunzion modulo-azienda-multifunzion

Home NEWS AZIENDA MULTIFUNZIONALE
Blog azienda multifunzionale
Premiati da Terranostra ad Agri@Tour 2012 PDF Stampa E-mail

 

Agriturismo Campagna Amica Terranostra 2 agrietour

"Percorsi e modelli di successo nell'agriturismo italiano: l'eccellenza del settore attraverso la storia degli imprenditori"

In occasione del Salone Nazionale dell'Agriturismo di Arezzo, il 12 ottobre 2012, La Quercia della Memoria insieme ad altre 9 aziende associate Coldiretti ha ricevuto un importante riconoscimento da parte dell'Associazione Terranostra, Agriturismo di Campagna Amica.

Terranostra, l'Associazione nazionale degli agriturismi in collaborazione con Campagna Amica della Coldiretti, assegnano questo oscar della creatività, nato nel 2010, a nove operatori agrituristici in Italia che sono riusciti ad emergere e distinguersi, facendo da modello per altri imprenditori. Storie originali, inedite, curiose e coraggiose sono state raccontate dagli stessi protagonisti nel corso del convegno: "Percorsi e modelli di successo dell'agriturismo italiano: l'eccellenza del settore raccontata attraverso la storia degli operatori".

La Quercia della Memoria è stata premiata come modello di azienda agricola multifunzionale ad elevata sostenibilità ambientale e per le sue proposte rivolte ai bambini e alle famiglie. Ultima novità l'apertura dell'Agrinido della Natura.

 
CONCORSO ESEMPI 2011 RETE RURALE NAZIONALE PDF Stampa E-mail
ESEMPI        RRN

1° CLASSIFICATO

L'AZIENDA AGRICOLA PIU' 'GREEN' D'ITALIA"

La Quercia della Memoria vince il primo premio del concorso nazionale "Esempi 2011", categoria crescita sostenibile, per le migliori pratiche di sviluppo rurale. Il progetto è stato selezionato dalla giuria del Concorso ESEMPI 2011 della Rete Rurale Nazionale per l'ottima relazione tra investimento, risultati ottenuti e soggetti coinvolti; per la capacità imprenditoriale dimostrata; per il buon grado di trasferibilità dell'intervento nel suo complesso.

Guarda il video

Il concorso della Rete Rurale Nazionale prevedeva l'attribuzione di premi alle pratiche migliori, capaci di dimostrare il contributo dello Sviluppo Rurale agli obiettivi della Strategia Europea 2020. Il concorso ha assegnato premi ai migliori progetti per la crescita sostenibile, la crescita intelligente, la crescita inclusiva e l'iniziativa Leader. Hanno partecipato al concorso centinaia di soggetti, pubblici e privati che hanno realizzato iniziative e progetti esemplari utilizzando o meno finanziamenti della PAC nei Programmi di Sviluppo Rurale delle diverse Regioni italiane. I campi di intervento dei progetti selezionati riguardano tutte le azioni riconducibili alla tematica dello sviluppo rurale. Il premio consiste in una borsa di studio della durata di un anno a favore di giovani neolaureati presso le realtà vincitrici.

La Quercia della Memoria è una delle 118 Fattorie del Panda, le aziende agricole associate al WWF Italia che hanno attuato buone pratiche che contribuiscono alle sfide ambientali della PAC: conservazione della biodiversità, contrasto dei cambiamenti climatici, produzione di energie rinnovabili e gestione sostenibile delle risorse idriche. Con le "Fattorie del Panda" il WWF vuole promuovere modelli di gestione delle aziende agricole multifunzionali per la tutela dei beni comuni e sostenibili per l'ambiente.

I progetti vincitori saranno presentati ad Arezzo il 13 novembre prossimo nell'ambito di Agri@Tour  il Salone Nazionale dell'Agriturismo

Rassegna stampa: Messaggero Marche; Resto del Carlino

 
Azienda agricola biologica PDF Stampa E-mail

La Quercia della Memoria” è un’azienda biologica nata nel 2003 a seguito di un’opera di accorpamento delle vecchie proprietà di famiglia oramai suddivise tra i diversi eredi.




La titolare, Federica Di Luca, ha acquisito in affitto la gestione dei terreni e degli annessi agricoli costituendo il primo nucleo dell’azienda, con una superficie iniziale di sette ettari. A questa prima dotazione di terreni, con una SAU complessiva di 5 ettari (2 ettari sono di bosco e calanchi non coltivabili), si sono aggiunti ulteriori 2 ettari di SAU attraverso l’affitto di terreni ormai abbandonati nell’area del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
La superficie attuale dell’azienda è di 9 ettari (7 circa di SAU) con colture miste, seminativi, vigneto, frutteto e orticole.
Consideriamo la nostra azienda come una comunità vitale orientata all’autosufficienza dove piante, animali, siepi, corsi d’acqua, spazi incolti e componente umana sono fra loro interconnessi a creare un ecosistema dinamico. Promuoviamo e sperimentiamo alcuni principi alla base dell’agricoltura naturale, biodinamica, sinergica e della permacultura come l’autofertilità del terreno, la biodiversità, l’utilizzo di fitopreparati  vegetali, la rotazione colturale e le consociazioni, la pacciamatura, il sovescio, il compostaggio, l’equilibrio tra il selvatico ed il domestico del luogo, l’estetica del paesaggio.
L’azienda partecipa al progetto “Seed Saver” (salvatori e custodi di semi), promosso dall’Associazione “Civiltà Contadina”, dall’Associazione ARCOPA ed Orto Antico e contribuisce al recupero ed alla salvaguarda di sementi di specie rurali, ricercando, moltiplicando, utilizzando e conservando, popolazioni locali, vecchie varietà non più coltivate e altro materiale genetico a rischio di scomparsa. Nell’orto e nei piccoli frutteti aziendali è possibile, quindi, trovare dei piccoli campi catalogo con specie, tipi e varietà dimenticate ed inusuali per forme, colori, dimensioni e sapori lavorate in succhi di frutta e confetture. I prati pascolo ed i medicai producono fieno per gli animali. In collaborazione con il Dipartimento di Botanica ed Ecologia dell’Università di Camerino, l’Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini e il GAL Sibilla, l’azienda ha partecipato dal 2003 al 2005 ad un progetto pilota per il recupero, la sperimentazione e la coltivazione di piante officinali e medicinali: Tarassaco, Valeriana, Cardo mariano, Anice stellato, Melissa. Da questo progetto si è sviluppata, in una parte dell’azienda, la coltivazione delle piante officinali (con varietà di mente, salvie, dragoncello, timo, rosmarino, ecc.) trasformate in tisane, decotti e tinture, sali aromatici.  Dal 2005 è stata prodotta la prima linea di pasta artigianale con l’antico grano duro Senatore Cappelli. Oggi la produzione è confluita nel progetto “Terre delle Oasi” del WWF Italia e comprende: pasta di grano duro e specialità gastronomiche di farro (spaghetti, caserecce, fusilli) oltre a farine macinate con il nostro mulino a pietra artigianale, farro decorticato e perlato, pani, focacce e biscotti proposti nel ristoro. La disponibilità dei diversi cereali varia in relazione alla rotazione colturale prevista in agricoltura biologica.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 2

Newsletter

Iscrivendoti alla Newsletter della Quercia della Memoria riceverai periodicamente notizie sulle attività, le iniziative i programmi educativi.

loghi_footer

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per avere più informazioni sui cookie accedi alla sezione Per saperne di più.

Per proseguire: .

EU Cookie Directive Module Information